Logo EuropaLavoro Unione Europea FSE Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Home Europalavoro
  • Europass

    Che cosa è
    Il “quadro comunitario unico” per la trasparenza di qualifiche e competenze, denominato “EUROPASS”, è stato istituito con Decisione n. 2241/2004/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio, del 15 dicembre 2004. Europass è un portafoglio di documenti pensato per facilitare la mobilità geografica e professionale dei cittadini europei mediante la valorizzazione del patrimonio di esperienze e conoscenze teorico-pratiche acquisite nel tempo.
    I documenti Europass, anche chiamati “dispositivi europei per la trasparenza”, sono stati realizzati tra il 1996 e il 2002 dalla Commissione europea, dal Consiglio d’Europa e dall’Unesco, in collaborazione con gli Stati membri e contengono alcune informazioni aggiuntive rispetto ai certificati o attestazioni rilasciati a livello nazionale.
    Ad oggi, l’insieme dei documenti che, tuttavia non è esaustivo in quanto, in futuro, potrebbero rientrarvene anche altri, è costituito come segue:

    • Europass Curriculum Vitae (ex Curriculum Vitae Europeo): formato standard, relativo all’insieme delle competenze personali, per uniformare la presentazione di titoli di studio, le esperienze lavorative e le competenze individuali;
    • Europass Passaporto delle Lingue (parte dell'ex Portafoglio Europeo delle Lingue): strumento di accompagnamento nel percorso di apprendimento delle lingue straniere lungo tutto l’arco della vita;
    • Europass-Mobilità (ex Europass-formazione): libretto individuale che conferisce trasparenza e visibilità ai periodi di formazione ed apprendistato all’estero;
    • Europass Certificate Supplement: certificazione integrativa che accompagna l’attestato di qualifica professionale e fornisce informazioni su contenuto del percorso formativo, livello di qualifica e competenze acquisite;
    • Europass Diploma Supplement​: certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi di tipo accademico, contenente una descrizione di natura, livello e contenuto degli studi superiori intrapresi e completati con successo.
    Tutti i documenti Europass sono disponibili in formato cartaceo ed elettronico con schema identico in tutti i Paesi membri dell’Unione europea, dello Spazio Economico Europeo e nei Paesi candidati. Europass è un’opportunità offerta ai cittadini, non un obbligo. Si può quindi scegliere liberamente se utilizzare un singolo documento oppure l’intero portafoglio.

    Obiettivi
    Promuovere la trasparenza dei certificati per il riconoscimento delle competenze acquisite dai cittadini, attraverso l’adozione di formati standard condivisi a livello europeo, riunendo in un’unica cornice comune, chiara e gestibile, i vari strumenti/dispositivi di trasparenza che permettono di dare visibilità alle competenze acquisite e ai percorsi effettuati.
    Il valore aggiunto di Europass, rispetto ai dispositivi già esistenti, risiede nel forte impatto comunicativo e nella credibilità dello strumento, che ha un marchio e un logo comune definito a livello comunitario.

    Beneficiari
    Cittadini (studenti, apprendisti, lavoratori), Istituzioni scolastiche e formative (Università, Scuole, Enti di formazione professionale, ecc.), decisori politici (organismi pubblici, organismi di governo, regioni e province autonome), aziende, datori di lavoro.

    Coordinamento Europass
    In ogni Paese europeo i Ministeri competenti hanno istituito, di concerto, un Centro Nazionale Europass (NEC) che si occupa della promozione, dell’implementazione e della gestione del dispositivo e del sistema informativo su cui si fonda. Il NEC è anche membro del network europeo dei punti di contatto Europass presenti in ogni paese.

    Per informazioni
    Centro Nazionale Europass Italia “NEC” presso ISFOL
    Corso d’Italia, 33 – 00198 ROMA
    http://europass.isfol.it/