Logo EuropaLavoro Unione Europea FSE Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Home Europalavoro
  • PON Iniziativa Occupazione Giovani

    ​Per combattere il fenomeno della disoccupazione giovanile il Governo ha varato il Piano nazionale di implementazione della Garanzia Giovani, in attuazione della Raccomandazione del Consiglio UE del 22/4/2013 sull’istituzione di una garanzia giovani, che è stato trasmesso alla Commissione europea lo scorso dicembre 2013. Destinatari degli interventi del Piano sono giovani NEET (not in employment, not in education, not in training) di età compresa tra i 15 - 29. Il Piano rappresenta uno strumento di occupabilità e di attivazione per tale platea di giovani NEET. In tale documento strategico è stata prevista l’attuazione della Iniziativa Occupazione Giovani mediante l’adozione di un Programma Operativo Nazionale (PON).
    Il PON “Iniziativa Occupazione Giovani” a titolarità del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali adottato con Decisione della Commissione C(2014)4969 dell’11 luglio 2014 intende affrontare in maniera organica e unitaria una delle emergenze nazionali più rilevanti: l’inattività e la disoccupazione giovanile.
    A tal proposito, il PON “Iniziativa Occupazione Giovani” si inserisce nelle strategie di contrasto alla disoccupazione giovanile tracciate a livello europeo, e concretizzatesi nella Raccomandazione del Consiglio del 22 aprile 2013 che invita gli Stati membri a mettere a punto un sistema di offerta tempestiva di studio o lavoro ai giovani di età inferiore ai 25 anni, con l’obiettivo di prevenire il rischio di disoccupazione di lunga durata. Con riferimento a quanto previsto nell’Accordo di partenariato, il PON si attua nell’ambito dell’ Obiettivo tematico di riferimento 8 “Promuovere l’occupazione sostenibile e di qualità e sostenere la mobilità dei lavoratori”, della Priorità FSE“Integrazione sostenibile nel mercato del lavoro dei giovani, in particolare quelli che non svolgono attività lavorative, non seguono studi né formazioni, inclusi i giovani a rischio di esclusione sociale e i giovani delle comunità emarginate, anche attraverso l’attuazione della garanzia per i giovani” ed è strutturato in un unico asse, l’Asse prioritario:“Occupazione”.
    Il programma si applica a tutto il territorio nazionale ed individua le Regioni come organismi intermedi, con la sola esclusione della Provincia autonoma di Bolzano.
    Gli interventi attivabili di politiche attive con risorse dell’Iniziativa a favore dell’Occupazione dei Giovani sono: Accoglienza, presa in carico, orientamento, Formazione, Accompagnamento al lavoro, Apprendistato, Tirocini, Servizio civile, Sostegno all’autoimpiego e all’autoimprenditorialità, Mobilità professionale transnazionale e territoriale, Bonus occupazionale.

    Con la versione finale del Programma  Operativo nazionale Iniziativa Occupazione Giovani per il sostegno del FSE e dell’iniziativa per l’occupazione Giovanile (IOG) ai fini dell’obiettivo “Investimenti in favore della crescita e dell’occupazione” per il periodo 1 gennaio 2014 - 31 dicembre 2015,   sono state approvate,  le ragioni della scelta  dell’obiettivo tematico,  gli elemti integrativi all’asse prioritario,  gli elemeti del piano finanzirio,  la valutazione del rispetto della condizionalità ex ante data dall’accordo di partenariato.

    In particolare, in data 11 luglio, La Commissione Europea ha  adottato alcuni elementi del  programma operativo nazionale per l’implementazione dell’iniziativa a favore dell’occupazione giovanile  in Italia, nel contesto dell’iniziativa a favore dell’occupazione giovanile, con una dotazione di 6 miliardi di euro di cui possono beneficiare 20 Stati. Nell’ambito di questo programma l’Italia mobiliterà 1,5 miliardi di euro da diverse fonti, tra cui 1,1 miliardi di euro a valere sul bilancio europeo (iniziativa a favore dell’occupazione giovanile e Fondo sociale europeo) per aiutare i giovani a trovare lavoro.

    L’Italia è il secondo maggior destinatario di finanziamenti a titolo dell’iniziativa a favore dell’occupazione giovanile (più di 530 milioni di euro) che verranno utilizzati in quasi tutte le regioni italiane sotto il coordinamento del Ministero del Lavoro.
     

    Documenti

    Per aderire all'iniziativa di particolare importanza è il sito web nazionale www.garanziagiovani.gov.it.