Logo EuropaLavoro Unione Europea FSE Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Home Europalavoro
  • Adulti
    In Italia l’uguaglianza di opportunità e la non discriminazione tra uomini e donne sul lavoro è favorita da tre elementi legislativi fondamentali:
    • Legge n. 151 del 19 maggio 1975 che riformando il diritto di famiglia afferma che: "Con il matrimonio il marito e la moglie acquistano gli stessi diritti e assumono i medesimi doveri"
    • Decreto Legislativo 11 aprile 2006 n. 198 ovvero il Codice delle pari opportunità tra uomo e donna, che riordinando le norme esistenti in Italia sulle pari opportunità e contro le discriminazioni, abroga molte delle leggi precedenti e riunisce in un testo unico l'insieme della legislazione in materia
    • Decreto Legislativo 25 gennaio 2010, n. 5 ovvero l’attuazione della direttiva 2006/54/CE relativa al principio delle pari opportunità e della parità di trattamento fra uomini e donne in materia di occupazione e impiego, contenente modifiche al Decreto Legislativo n. 198/2006

    Il principio delle pari opportunità fra uomo e donna è garantito nel nostro Paese anche attraverso l’attività di diversi organismi:
    • il Comitato Nazionale per le pari opportunità nel lavoro, che opera dal 1991 presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali con il compito di rendere operativi i principi di parità di trattamento e di opportunità tra lavoratori e lavoratrici
    • la Commissione per le pari opportunità tra uomo e donna, che opera dal 1990 presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri con il compito di fornire al Ministro per le pari opportunità consulenza e supporto tecnico-scientifico nell'elaborazione e nell'attuazione delle politiche di pari opportunità fra uomo e donna
    • i Comitati per le pari opportunità, che operano dal 1986 presso le diverse Amministrazioni statali con il compito di promuovere azioni volte a creare condizioni di parità sostanziale delle lavoratrici e dei lavoratori, nell'ambito dei singoli luoghi di lavoro
    • la Rete nazionale delle Consigliere e dei Consiglieri di parità, regionali e provinciali, figure istituzionali con funzioni di promozione e di controllo dell'attuazione dei principi di pari opportunità e non discriminazione fra uomini e donne nel lavoro
    • il Comitato nazionale per l’imprenditoria femminile, che opera presso il Dipartimento dei diritti e delle pari opportunità ed ha compiti di indirizzo, coordinamento, programmazione generale in ordine agli interventi previsti in materia di azioni positive per l'imprenditoria femminile