Logo EuropaLavoro Unione Europea FSE Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Home Europalavoro
  • Mobilità

    Per mobilità si intende la libera circolazione delle persone.
    Nel contesto del mercato del lavoro indica la trasferibilità da un posto di lavoro ad un altro (mobilità lavorativa) o nello stesso ambito lavorativo da una posizione all'altra all'interno di un percorso di carriera (mobilità professionale).
    Il termine indica anche la disponibilità personale ad accettare opportunità di lavoro provenienti da altre regioni e, in Italia, viene inoltre utilizzato in riferimento alla condizione in cui si possono trovare i lavoratori con il verificarsi di un licenziamento.

    La mobilità costituisce uno dei principi fondamentali del trattato della Ce: tutti i cittadini dell'Unione Europea hanno il diritto di lavorare e di vivere in un altro stato membro senza subire discriminazioni fondate sulla nazionalità.

    In Italia le azioni per la mobilità a livello europeo sono svolte nell'ambito della rete Eures, alla quale partecipano i servizi pubblici per l'impiego dello Spazio economico europeo insieme con altri soggetti attivi in materia di occupazione.
    La rete ha lo scopo di fornire ai lavoratori e ai datori di lavoro tre tipi di servizi: informazione, consulenza e incontro domanda/offerta.
    Altri interventi sono più strettamente collegati al sistema dell'istruzione e della formazione e alla certificazione delle competenze. Si tratta in particolare dei serviti offerti dal Punto nazionale di riferimento italia e dal Centro nazionale Europass, che fanno parte dei relativi network europei. Per quel che riguarda invece l'orientamento, è il Centro risorse nazionale a rappresentare il nodo italiano di Euroguidance.

     

    A    B    C    D    E    F    G    H    I    L    M    N    O    P    Q    R    S    T    U    V    Z ​